Istituto Fratelli Maristi

Scuola primaria

La nostra Scuola Primaria vuole essere un ambiente accogliente e positivo, che mira alla crescita umana, culturale e sociale del bambino. Nella nostra scuola è riconosciuto il valore della famiglia come luogo originale e primario dell’esperienza del bambino e la scuola diventa strumento pedagogico al servizio della famiglia per compiere la formazione educativa.

Il percorso educativo che vogliamo offrire parte dalla consapevolezza che educare è introdurre il bambino alla realtà nella sua totalità e accompagnarlo nella ricerca del meglio che può ottenere dalle esperienze di tutti i giorni, rendendolo sempre più autonomo, consapevole e critico.

La nostra offerta formativa è elaborata annualmente e perfezionata in itinere per favorire lo sviluppo delle capacità dell’alunno, la formazione globale e la valorizzazione della sua persona.

Promuovere educazione alla legalità, alla convivenza e al rispetto per sestessi e per gli altri significa, infatti, promuovere la cultura del sociale, privilegiando la solidarietà e promuovendo il riscatto della dignità di essere cittadino, attivando percorsi di partecipazione e condivisione.

 

Orari

L’attività scolastica si svolge dal lunedì al venerdì dalle 8:15 alle 13.30

Lunedì – Mercoledì – Venerdì sono previsti tre rientri obbligatori pomeridiani settimanali fino alle ore 16.30, per un totale di 31 lezioni scolastiche settimanali con moduli di 60 minuti.

La nostra proposta

L’educazione e lo sviluppo delle potenzialità e delle attitudini di ciascuno sono favorite dal riferimento all’insegnante prevalente di classe, che il bambino sente come responsabile principale della sua vita scolastica, in grado di sostenerlo attraverso il lavoro quotidiano nel suo sviluppo evolutivo. Nell’attività didattica, l’insegnante di classe è affiancato/a da altre figure professionali (alcune discipline specifiche come per le lingue straniere, informatica, scienze motorie, religione), altrettanto importanti alla formazione ed educazione unitaria del bambino.

Offerta scolastica di base

L’attività scolastica si svolge dal lunedì al venerdì dalle 8:15 alle 13.30

Lunedì – Mercoledì – Venerdì sono previsti tre rientri obbligatori pomeridiani settimanali fino alle ore 16.30, per un totale di 31 lezioni scolastiche settimanali con moduli di 60 minuti.

La scuola offre il servizio mensa con intervallo sorvegliato, nei tre giorni pomeridiani con attività ludica post mensa.

Quotidianamente prima dell’inizio delle lezioni è prevista un’attività a carattere pastorale chiamata “Buongiorno” che varia dal giorno della settimana al tempo liturgico dell’anno in corso.

I processi di apprendimento e di crescita umana negli alunni si sviluppano nel dialogo con tutti i docenti e gli adulti della scuola e vengono monitorati attraverso l’azione dei tutor di classe.

L’attività di Tutoraggio nella nostra scuola viene svolta un’ora alla settimana frontalmente in classe; i tutor incontrano almeno due volte all’anno personalmente gli alunni per un dialogo sui temi didattici e relazionali visibili nella scuola. L’azione tutoriale di un educatore con un allievo mira a:

  • conoscere e far conoscere meglio le capacità dell’allievo
  • potenziare la motivazione
  • individuare punti forti e deboli, scoprire e suscitare interesse
  • indicare strategie per risolvere momenti critici esercitare e migliorare il metodo di studio

Finalità formative

La nostra scuola

  • Promuove il processo di alfabetizzazione culturale valorizzando le esperienze e gli interessi degli alunni;
  • Promuove l’acquisizione di tutti i fondamentali tipi di linguaggio e un livello di padronanza di abilità e di competenze attraverso un apprendimento significativo che porti l’alunno a partecipare attivamente alla costruzione del proprio sapere;
  • Educa alla convivenza sociale, favorendo la consapevolezza e la conoscenza di sé, degli altri e dell’ambiente.

Elementi fondamentali per il raggiungimento di questi obiettivi generali sono:

  1. L’esperienza del bambino attraverso cui si esplicitano idee e valori
  2. Il passaggio graduale dal mondo dell’esperienza al mondo delle idee
  3. La corporeità come valore
  4. Il confronto interpersonale
  5. La constatazione che la diversità delle persone e delle culture è una ricchezza. Tutto ciò si raccorda perfettamente con le finalità educative specifiche:
    1. Esprimere un personale modo di essere
    2. Interagire con l’ambiente circostante
    3. Risolvere problemi
    4. Riflettere su sé stesso
    5. Maturare il senso del bello.
Distribuzione tempo orario obbligatorio
Materie Classi I e II Classi III e IV Classi V
 Italiano 7 7
Matematica 6 6
Scienze 1 2 2
Storia 1 2 2
Geografia 1 1 1
Informatica 1 1 1
 Arte 1 1 1
Sc. Motorie 2 2 2
Musica 1 1 1
Religione 2 2 2
Inglese 5 5 5
Spagnolo 1 1 1
Totale 31 31 31

Vi sono inoltre due ore di Catechismo per le classi IV e V.

Ampliamento offerta scolastica di base

  • Potenziamento della lingua inglese
  • Uscite e visite didattiche
  • Preparazione ai sacramenti della Prima Confessione e Prima Comunione
  • Servizio mensa

Potenziamento della lingua inglese

In tutte le classi, i bambini hanno cinque ore di inglese settimanali alcune delle quali, potenziate con un docente madrelingua.

Uscite e visite didattiche

Nel corso dell’anno vengono proposte uscite didattiche e laboratori in luoghi significativi come sostegno al percorso scolastico, in stretto rapporto con i contenuti del lavoro che si sta svolgendo, come possibilità di esperienza e di approfondimento.

Preparazione ai sacramenti della Prima Confessione e Prima Comunione

Accompagnamento dei bambini di quarta alla loro Prima Confessione e dei bambini di quinta alla Prima Comunione.

Servizio mensa

Il servizio mensa si svolge 3 giorni la settimana (Lunedì – Mercoledì – Venerdì)

I pasti arrivano dall’esterno. La distribuzione del pasto è al tavolo con l’assistenza dei docenti. I pasti sono distribuiti secondo un menù settimanale affisso all’interno della scuola e sul sito istituzionale. Vengono onorate diete specifiche per allergie, intolleranze ecc. dietro presentazione di certificato medico.

È obbligatorio, per tutti gli alunni, consumare il pasto presso i locali della mensa. A nessun bambino è consentito introdurre cibo nei locali della mensa. Se per motivi particolari un alunno è impossibilitato a consumare il pasto presso la mensa, deve essere ritirato all’uscita da un genitore, che lo riaccompagna, poi, in tempo per l’inizio dell’attività pomeridiana.

Progetto trasversale sul tema dell'anno

Ogni anno parte delle attività didattiche ruoteranno intorno ad uno slogan condiviso da tutte le scuola della Provincia Marista Mediterranea.

In sede di Collegio, all’inizio dell’anno, gli insegnanti si confrontano per stabilire una linea di condotta comune alle diverse attività legate allo slogan.

All’interno di tali linee comuni, ogni insegnante sceglie le tematiche e le metodologie più consone all’età dei propri alunni, seguendo una precisa scansione temporale nel corso dell’anno.

I valori presenti nello slogan faranno da sfondo allo spettacolo natalizio, alla settimana culturale ed allo spettacolo di fine anno.

Rapporto scuola-famiglia

La scuola, nello svolgere l’azione educativa, collabora con la famiglia e si mostra aperta a confrontarsi con tutte le presenze che costituiscono la realtà formativa del bambino. Muovendo da questa consapevolezza, i docenti impostano un dialogo costante, sincero ed aperto con le famiglie, garantendo un’informazione esauriente, globale e dettagliata sulle funzioni della scuola e delle attività didattiche, mediante incontri individuali settimanali, secondo l’orario di ricevimento presentato all’inizio dell’anno scolastico.

Laboratori Extracurriculari

  • Teatro
  • Corso DELE
  • Cambridge
  • Acquerello e Pittura Creativa
  • Studio Assistito

Teatro

La drammatizzazione è la forma più conosciuta e diffusa di animazione nella scuola, con precisi significati ludici e alto gradimento tra i bambini, perché corrisponde ad una loro esigenza profonda.

La drammatizzazione, infatti, significa:

  • socialità: l’attività teatrale implica l’accettazione della libertà e del punto di vista dell’altro, la discussione ed il coordinamento delle azioni;
  • emotività: nell’attività teatrale si intrecciano comportamenti improvvisi e spontanei in bambini liberi di esprimersi;
  • linguaggi: permette al bambino di appropriarsi di molteplici linguaggi garantendogli la possibilità di comunicare;
  • creatività: i bambini trovano l’occasione per sviluppare il proprio potenziale fantastico e la propria creatività;
  • interdisciplinarità: anche nella fase più tipicamente teatrale si possono individuare filoni di lavoro i cui temi possono essere sviluppati in ambiti diversi.

La valenza educativa e pedagogica del teatro nella scuola è ormai riconosciuta e comprovata, rispondendo ai bisogni più urgenti che i bambini si trovano ad affrontare nella complessità della società contemporanea e della sua crisi di certezze e aspettative.

Corso DELE

Lo studio della lingua spagnola permetterà all’alunno di ottenere una ricchezza pluriculturale che lo accompagnerà lungo tutto il suo percorso.

  • Stabilire un primo contatto con un nuovo ritmo e musicalità del parlare​
  • Acquisire le capacità per comprendere e sostenere conversazioni semplici​
  • Sapersi descrivere e raccontare agli altri
  • Sviluppare un repertorio di risorse linguistiche e culturali

Cambridge 

L’esigenza di introdurre nel progetto educativo della scuola primaria un percorso specifico di certificazione della lingua inglese è sostenuta dalla consapevolezza che i bambini vivono in una società multiculturale. Non si tratta di anticipare contenuti e metodi di altri ordini scolastici, ma di rispondere adeguatamente alle sollecitazioni culturali di una società in rapida evoluzione. È opportuno chiarire che il percorso e le attività di lingua inglese, non si configurano come insegnamento sistematico e strutturato della lingua straniera, ma come momenti di sensibilizzazione del bambino a un codice linguistico diverso dal proprio e, in senso più ampio, come azione di conoscenza di altre culture. Se consideriamo poi, che l’apprendimento è per sua natura globale, in quanto interessa molteplici piani della personalità, da quello fisico a quello affettivo cognitivo-relazionale, e che tutte le modalità di conoscenza sono trasversali ai campi di esperienza.

 ACQUERELLI…AMO LE NOSTRE EMOZIONI

Il laboratorio si propone di avvicinare i bambini al mondo dell’arte e della cultura in modo divertente e stimolante. Attraverso un percorso articolato in incontri settimanali, i bambini avranno modo di sperimentare la tecnica degli acquerelli e di conoscere alcuni dei più grandi artisti della Storia. Avranno modo di entrare in contatto con se stessi, confrontarsi con le proprie paure e insicurezze ed esprimere se stessi attraverso i colori e la pittura. Avranno altresì modo di relazionarsi e confrontarsi tra loro, lavorando in libertà e autonomia creativa, liberando così le proprie EMOZIONI. Saranno queste il filo conduttore del Progetto, in quanto la pittura aiuta i bambini ad esprimersi e a scoprire nuovi modi di comunicare. 

Studio Assistito

Un tempo per “imparare a studiare” senza distrazioni, con docenti curriculari, in piccoli gruppi.

Un tempo per imparare a ricercare soluzioni ai problemi e, soprattutto, per acquisire un metodo di studio che, ottimizzando tempi e tecniche, riesca a migliorare il rendimento scolastico promuovendo il successo formativo.